Ritorna all'inizio

Millennials: aiutali a organizzare le vacanze per avere più prenotazioni


Nessun commento

In questo articolo troverai tante informazioni nuove sui Millennials. Se gestisci una struttura extralberghiera come un appartamento Airbnb, un b&b o un piccolo hotel dovresti conoscere perfettamente questa tipologia di clienti!

Perché essendo i Millennials quegli uomini e donne nati tra gli anni ’80 e il 2000, comprendono una larga fetta di potenziali clienti di qualsiasi struttura ricettiva. I Millennials sono i ventenni e quarantenni di oggi. Ovvero coloro che stanno iniziando a viaggiare da soli o a lavorare, quindi ad aver un reddito proprio per girare il mondo. E sono i cinquantenni di domani, che affolleranno le tue camere con i loro bambini.

Ecco perché devi sapere come viaggiano i Millennials e conoscerli come se fossero figli, fratelli o la tua dolce metà.

Millennials e viaggi: 10 cose che non sai

eHotelier ha pubblicato i risultati di una ricerca sui Millennials americani di Hotels.com, azienda leader nel settore delle prenotazioni alberghiere, parte del gruppo Expedia. Le interviste sono freschissime. Risalgono a febbraio 2019 e sono state condotte da One Poll su 7.800 persone da 26 paesi del mondo.

Ti stai chiedendo perché dovrebbe interessarti ai Millennials americani? Ricorda che gli americani da anni sono tra i turisti stranieri che più scelgono il nostro paese. Inoltre, i loro trend di viaggiano spesso anticipano quelli degli ospiti di altre nazionalità.

Grazie a queste interviste, Hotels.com ha scoperto che prenotare un viaggio è per i Millennials causa di grande stress!

Come puoi sfruttare questa preziosa informazione per aumentare le tue prenotazioni? In qualità di gestore di una struttura extralberghiera o piccolo hotel, hai un vantaggio rispetto agli altri operatori e intermediari turistici, comprese le OTA:

  • prima della prenotazione, puoi intercettare il cliente collegandoti alla destinazione
  • dopo la prenotazione, grazie alle tecnologie giuste come i digital concierge puoi entrare in contatto con il cliente fino al rientro a casa

 

PROVA EDGAR GRATIS

Per cui, leggi queste 10 notizie su come i Millennials prenotano le loro vacanze. A seguire troverai 5 utili consigli per sfruttare queste informazioni e aumentare le prenotazioni della tua attività extralberghiera o il tuo piccolo hotel.

Come i Millennials prenotano le vacanze

  1. Il 40% di Millennials americani intervistati afferma che prenotare una vacanza è un’attività dura e opprimente.
  2. I Millennials impiegano in media 8 ore della loro vita per cercare le loro vacanze ma iniziano ad annoiarsi dopo appena 40 minuti.
  3. Il 22% dei Millennials seleziona oltre 11 opzioni di vacanza differenti prima di prenotare.
  4. Lo scrolling delle pagine ruba circa 40 minuti del tempo complessivo di ricerca.
  5. Non stupisce quindi che per il 42% degli intervistati lo scrolling sia una delle maggiori cause di stress.
  6. Di conseguenza, il 33% dei Millennials americani ha affermato di aver sbagliato soggiorno o date, proprio in conseguenza di tutta questa fatica.
  7. Per ridurre questo stress, il 51% dei Millennials preferisce tornare dove è già stato.
  8. Il 40% addirittura accetta di spendere di più pur di evitare o ridurre lo stress da ricerca di una vacanza. Circa il 38% preferirebbe incaricare di questo onore un amico o pagare fino a 134$ in media per non interessarsene affatto.
  9. Questo stress ha effetti anche sul lavoro, perché riduce la produttività dei Millennials. Ben il 46% ha ammesso di fare scrolling in ufficio e il 30% di lavorare meno nei giorni in cui è impegnato a organizzare la sua prossima vacanza.
  10. Infine, il 91% ha votato le recensioni di altri viaggiatori come strumento più utile per porre fine alla fase di ricerca e finalmente decidere cosa prenotare.

5 Consigli per semplificare la vita dei Millennials

Edgar Smart Concierge per Millennials

Aiuta i Millennials a organizzare il loro viaggio

1) Il primo suggerimento è verificare la navigabilità del sito web della tua struttura ricettiva. Usa il PageSpeed o il test di ottimizzazione da mobile di Google per controllare la velocità sia da desktop che da mobile e la usabilità per chi accede al sito da smartphone.

Minimizza la presenza di pop up e banner sul sito. Inserisci i contenuti più utili above the line, ovvero sopra la linea dello schermo per evitare lo scrolling.

Inoltre, non dimenticare che la generazione Millennials, soprattutto i nati negli anni ’90, è cresciuta tra telefonini e social network. Per questo è abituata sia a usare lo smartphone sia a contenuti veloci, sintetici, fatti di immagini e video. Ecco perché dovresti pubblicare solo immagini ad alta qualità ed essere presente su social come Instagram.

2) Impara a fare content marketing turistico. Questa attività è indispensabile per collegare la struttura ricettiva alla destinazione in cui si trova: permette di farsi trovare dai Millennials per poi essere inseriti tra la rosa di alternative di viaggio che, come rivela la ricerca di Hotels.com, i giovani viaggiatori selezionano prima di scegliere.

Più i tuoi contenuti saranno efficaci, più aumenteranno le probabilità di farti selezionare, ricordare e quindi prenotare.

Leggi anche: Come promuove il tuo b&b con il content marketing turistico

3) Cerca di aumentare le recensioni online. Hai letto la ricerca di Hotels.com? Bel il 91% dei Millennials americani decide in base alle recensioni!

Sappiamo che è imbarazzante chiedere all’ospite di lasciare una recensione. Nonostante l’ottima esperienza di soggiorno fornita. E come per l’extralberghiero sia ancora più complicato, perché spesso non c’è quel passaggio finale alla reception da sfruttare per sollecitare una review.

In alternativa, ti suggeriamo di inviare un messaggio all’ospite dopo il check-out. Se vuoi automatizzare l’invio, puoi usare Edgar Smart Concierge. Edgar è l’app di digital concierge per strutture ricettive extralberghiere, b&b e piccoli hotel. Grazie a Edgar invii ai tuoi ospiti una notifica sul telefono attraverso l’app personalizzata della tua struttura, creata attraverso Edgar (ti bastano 5 minuti). Sarà sufficiente inserire il link nel messaggio per avere la garanzia che il cliente riceva la notifica sul telefono. Le probabilità che scriva una recensione aumenteranno a vantaggio della tua reputazione online.

4) L’organizzazione di un viaggio non finisce con la prenotazione di una struttura. Sappiamo bene che grazie al meccanismo della prenotazione gratuita sulle OTA, è abitudine molto diffusa quella di bloccare più attività ricettive o lo stesso alloggio in date differenti.

Ecco perché non appena ricevi una prenotazione devi entrare in contatto con il cliente. In questo modo quando dovrà decidere quale struttura tenere e quali disdire senza penali, si ricorderà della tua, scegliendola.

Ovviamente in questo periodo più o meno lungo, devi dimostrarti utile e semplificare l’organizzazione del viaggio del cliente. Se usi Edgar Smart Concierge, il tuo ospite prima ancora di arrivare, troverà sull’app i servizi esterni ideali per pianificare il soggiorno, come il noleggio auto in un click.

Oppure le esperienze di viaggio da fare a destinazione. In questa maniera, invece che passare ore e ore a cercare cosa fare dopo l’arrivo, al tuo cliente basterà accedere alla tua app e scegliere cosa fare nell’apposita sezione, dove inoltre potrà anche acquistare le esperienze da app facendoti guadagnare una commissione.

Oppure potrà navigare sulla mappa mobile geolocalizzata, integrata nell’app, con segnalati i tuoi consigli di viaggio, ma anche i ristoranti, le attrazioni, i negozi, etc.

5) Vuoi semplificare ulteriormente il viaggio dei Millennials? Aiutali a ottimizzare il loro tempo con il digitale. Ad esempio, permettigli di fare il check-in prima della partenza in modo da risparmiare tempo all’arrivo.

Grazie a Edgar Smart Concierge puoi invitare l’ospite a fare il check-in direttamente sull’app. Gli basterà inserire dati personali e documento. Con un enorme vantaggio anche per te, che ti ritroverai con le anagrafiche già pronte: dovrai solo scaricare il file e inviarlo al portale alloggiati.

 

PROVA EDGAR GRATIS

Articoli correlati