Ritorna all'inizio

Nuove tendenze hotel: 5 strategie di successo per il 2019


Nessun commento

Sei al passo con le nuove tendenze per hotel previste per il 2019*? Non è una questione di moda. Se gestisci un albergo, o più in generale lavori nel settore ricettivo, non hai scelta. Essere in linea con gli hotel trend è quasi un via obbligata per non registrare una diminuzione delle prenotazioni, perdere terreno rispetto alla concorrenza, accumulare recensioni negative.

Per evitare tutte queste conseguenze drammatiche, prenditi cinque minuti per leggere l’articolo e appuntarti le idee che ti vengono in mente ispirato dagli esempi degli hotel più all’avanguardia e di successo che abbiamo selezionato per te. Ma prima di partire con questo breve ma utilissimo esercizio, ti diamo qualche buona notizia per farti iniziare con la giusta carica di energia positiva!

Il tuo settore, proprio quello travel and tourism, continuerà a essere tra le cinque industrie globali che crescono più velocemente. Sia perché produce oltre il 10% del PIL del mondo. Sia perché registra la creazione di un nuovo posto di lavoro ogni cinque (World Travel and Tourism Council). Il numero dei viaggiatori internazionali ha toccato la cifra di 1,3 bilioni nel 2017 ed è cresciuto del 6% nei primi sei mesi del 2018. È un settore in rapida evoluzione, continuamente rimodellato dalla tecnologia e dai nuovi valori e bisogni dei viaggiatori.

In questo particolare contesto, quali saranno le 5 nuove tendenze per gli hotel nel 2019? Per rispondere a questa domanda ci siamo affidati a dei veri esperti del settore: i docenti del Sommet Education, network mondiale di formazione universitaria che comprende diversi enti leader nell’hospitality management, il Glion Institute of Higher Education e Les Roches Global Hospitality Education.

1. Nuove tendenze hotel 2019: Innovazione

L’innovazione serve ad attrarre e fidelizzare i clienti. Innovare significa proporre servizi ed esperienze mirate per target:

  • servizi su misura e human touch per i clienti del segmento luxury
  • social experience e nuove atmosfere per i Millennials
  • strutture green e vacanze sostenibili per la Gen Z
  • tecnologia salva tempo e privacy per il business

Luxury guest

I clienti del segmento lusso apprezzano la tecnologia ma non vogliono rinunciare al valore e alla qualità delle relazioni umane. Accompagnatori personali che mostrano gli angoli segreti delle città, hotel concierge che ricordano meglio di un robot le richieste di ogni ospite, staff impeccabili sempre cortesi e disponibili, sono il valore aggiunto per offrire ai clienti più danarosi soggiorni autentici personalizzati grazie ai bespoke service e impreziositi dal contatto umano.

Millennials

Il 78% dei Millennials preferisce spendere i propri soldi in esperienze piuttosto che in cose (secondo Harris Poll e Eventbrite), contro il 59% dei Boomers. Per esperienze però non si intendono i pacchetti standard uguali per tutti i clienti, ma attività di viaggio per vivere la destinazione in modo autentico.

Airbnb già da un po’ di anni mette in contatto i propri guest con guide locali che offrono decine di attività: dai corsi di cucina tipica ai tour più avventurosi. Il colosso americano è riuscito per ben due volte ad anticipare gli altri leader del mercato con le sue Experiences, dopo aver stravolto l’industria alberghiera con l’home-sharing e aver fatto decollare l’extralberghiero.

Leggi anche: Come una struttura ricettiva può fare meglio di Airbnb con le esperienze.

Nuove formule alberghiere: Urban hotel come Mama Shelter, The Hoxton, CitizenM and 25hours hotels hanno scelto nuove location, come i quartieri cittadini più vivi, che attraggono sia local che turisti, dove trovare ristoranti che servono piatti preparati con prodotti locali oppure spazi per il co-working.

Generazione Z

Il 94% della Gen Z è convinta che le aziende, comprese le strutture ricettive, debbano farsi carico dei problemi sociali e ambientali.

Nuove formule alberghiere: Six Senses offre ai propri ospiti prodotti da agricoltura organica e bottiglie di vetro per ridurre i rifiuti di plastica. 1 Hotels ha scelto un design eco-friendly e inoltre consente al proprio staff di partecipare ad attività di volontariato, come se fossero assenze retribuite, a difesa dell’ambiente.

Clienti business

La tecnologia ha rivoluzionato il settore dell’hotellerie. Chatbot, robot, IoT permettono ai clienti di risparmiare tempo durante il viaggio (grazie a fast check-in, assistenza veloce, prenotazioni e pagamenti da mobile) e agli host di avere clienti business soddisfatti e fidelizzati.

Inoltre, chi viaggia per lavoro presta particolare attenzione a convenienza, discrezione e privacy. Tuttavia molti ospiti sono disposti a scambiare le informazioni personali con benefici e servizi personalizzati.

E tu come gestisci il problema privacy? Il nuovo regolamento europeo è stato uno dei temi più scottanti degli ultimi mesi:

  1. verifica se sei in regola con il GDPR ed evita le sanzioni. Clicca qua.
  2. aggiorna le policy con il nostro modello privacy in PDF. Scaricalo da qua.
  3. ottieni il consenso dai tuoi clienti e tienine traccia, con la nostra app di digital concierge, Edgar. I tuoi ospiti saranno costretti ad accettare le policy non appena accedono all’app.

Edgar non ti aiuta solo con la privacy e i clienti business! Ma anche con i Millennials, la Gen Z e gli ospiti luxury. Edgar è il digital concierge per strutture ricettive multitasking. Grazie al marketplace interno di esperienze e servizi puoi offrire ai Millennials le attività locali che amano tanto, oppure le tecnologie salva tempo come il fast check-in prima dell’arrivo e la chat dedicata. E ancora l’upgrade di servizi e molto altro, direttamente dall’app. In contemporanea puoi monetizzare questi servizi guadagnando con l’up-selling.

PROVA EDGAR GRATIS

2. Nuove tendenze hotel 2019: Tecnologia

La tecnologia è da anni uno degli hospitality industry trends più forti. Ha stravolto l’esperienza di viaggio, dalla fase di prenotazione al check-out, portando benefici sia al guest che all’host.

Guarda com’è cambiata la travel experience:

Per tecnologia si intendono tante cose. Ad esempio, l’algoritmo di Airbnb consente di inviare ai viaggiatori proposte personalizzate sulla base delle loro ricerche e prenotazioni. I chatbot utilizzati da molti tour operator online assistono i clienti al meglio con riposte rapide e suggerimenti customizzati. Con il riconoscimento facciale e vocale si velocizzano check-in, accesso alla stanza e alla sala breakfast.

La tecnologia ha rivitalizzato i programmi fedeltà indispensabili per avere clienti fedeli. Oggigiorno i punti possono essere spesi su più piattaforme e addirittura cambiati in criptovaluta. Grazie ai sistemi basati sulla blockchain si può disintermediare dalle OTA, risparmiando sulle commissioni.

Inoltre, con la tecnologia puoi rendere più efficiente la tua struttura ricettiva stessa e semplificare il lavoro dello staff. Ad esempio, Edgar Smart Concierge permette al tuo guest di fare il fast check-in prima dell’arrivo, risparmiando tempo alla reception. Ma soprattutto ti consente di velocizzare l’invio delle schedine alloggiati. Infatti sarà il cliente a compilare le anagrafiche e a caricare il documento, mentre tu dovrai solo scaricare il file da inviare al portale web.

Nuove formule alberghiere: la catena Hilton ha assunto Connie, il robot concierge che risponde alle domande dei clienti, gestisce check-in e i servizi in camera che richiedono più discrezione. Invece al The Cosmopolitan di Las Vegas, i clienti possono messaggiare con Rose per avere l’accesso VIP ai club e consigli sui servizi interni. Luxury hotels
come il The Plaza New York risponde alle esigenze dei clienti nativi digitali, come Millennials e Gen Z, con camere high-tech.

3. Nuove tendenze hotel 2019: Lusso

La sfida per i brand del lusso sarà rimanere attrattivi anche per le nuove generazioni di luxury customer, per circa la metà under 35 e cinesi entro il 2025. Le parole chiave sono innovazione e cambiamento, ispirato dai valori e dalla cultura delle generazioni Y e Z.

La lunga e prestigiosa storia di questi brand non sarà sufficiente a garantirgli la fiducia dei clienti. Sarà piuttosto fondamentale mixare la tradizione e l’abilità artigianale con le più moderne tecnologie.

Inoltre sarà necessario attrarre i clienti attraverso più canali. Uno di questi sarà proprio il settore hospitality, che permette di offrire agli ospiti un’esperienza di immersione a 360° nella storia, la cultura, l’immagine del brand al di fuori dei negozi fisici e ben oltre gli e-commerce.

Nuove formule alberghiere: tra gli esempi, Palazzo Versace Gold Coast in Australia oppure il Bvlgari Hotel di Shanghai dove lo stile italiano si unisce armoniosamente a quello cinese. Oppure in Svizzera, qui il brand degli orologi di lusso Audemars Piguet ha in programma di aprire un bespoke Hôtel des Horlogers che permetterà ai clienti di immergersi nell’arte orologiaia svizzera proprio nel paese natale del marchio.

4. Nuove tendenze hotel 2019: Sostenibilità

Questo travel & hospitality industry trend non riguarda solo gli hotel ma tutte le strutture ricettive. L’andamento in continua crescita del settore alberghiero, extralberghiero e di tutto il turismo, con milioni di profitti realizzati, farà si che questa industria impatti sempre più, nel bene e nel male, non solo sull’ambiente ma anche sui problemi sociali.

Anche Booking.com ha verificato che ben l’87% dei viaggiatori globali desidera viaggiare in maniera sostenibile. Parte di loro, durante le vacanze, è disponibile a partecipare a esperienze di volontariato a favore dell’ambiente o delle comunità locali.

Scopri tutti i Booking Travel Trend per il 2019.

La trasparenza diventerà ancora più importante perché i viaggiatori vogliono constatare con i loro occhi la concretezza delle iniziative etiche pubblicizzate. I brand più innovativi hanno già iniziato a coinvolgere i clienti stessi nelle loro iniziative di carattere sociale. Ad esempio il Magdas Hotel di Vienna aiuta i rifugiati con programmi di lavoro e integrazione per poi inserire queste persone nel proprio staff e sollecitare l’interazione con gli ospiti.

Nuove formule alberghiere: Nordic Choice Hotels, Scandic Hotels Group e AccorHotels hanno adottato nuovi standard industriali e ogni anno mettono nero su bianco, nei loro report, i risultati conseguiti. Il programma Nordic Choice’s “WeCare” comprende sei aree, dal commercio etico alle iniziative contro il traffico dei minori. Hyatt, Hilton, Marriott hanno lanciato programmi per combattere l’uso della plastica monouso. Il QO di Amsterdam è stato realizzato con materiali riciclati e utilizza un sistema per il riuso dell’acqua riducendone lo spreco.

5. Nuove tendenze hotel 2019: Food and Beverage

nuove formule alberghiere 2019

Il food and drink è tra le nuove tendenze per hotel 2019

La sostenibilità riguarda anche il mondo del cibo e della cucina. Le nuove generazioni, sempre più informate, vogliono scoprire la storia di ciò che mangiano e bevono. Sono eco-friendly, attente alla salute ma desiderose di sperimentare nuovi sapori. E hanno anche contribuito a democraticizzare il mercato, abbattendo lo stereotipo del cibo buono e costoso.

Ecco perché spopolano le visite ai mercati locali, i food tour, lo street food. I viaggiatori vogliono vedere gli ingredienti utilizzati e sono affascinati dalle tecniche di preparazione dei piatti.

Ma soprattutto, l’esperienza del cibo si intreccia con i social media pieni di immagini e video di colazioni, pranzi, cene e spuntini. Su Instagram l’estetica del cibo è importante quanto il gusto!

Se lavori nell’hospitality devi sfruttare questo trend. Il tuo servizio ristorante e le colazioni devono essere non solo buoni ma anche belli. Devi sollecitare i tuoi clienti a fotografare e postare quello che offri. Sarai tu stesso poi a ricondividere queste foto sul profilo Instagram della tua struttura ricettiva per conquistare la fiducia di nuovi clienti.

Inoltre devi consigliare i tuoi ospiti su dove mangiare e comprare i prodotti locali. Anche per segnalare i ristoranti locali, le pizzerie gourmet, lo street food più tipico puoi usare Edgar Smart Concierge. I tuoi ospiti vedranno sulla mappa interna all’app i tuoi consigli gastronomici geolocalizzati e arricchiti con le immagini, i contatti e le indicazioni stradali.

 

Hai trovato nuove idee per il tuo hotel? Anche se gestisci un piccolo albergo, non puoi mai smettere di innovare. Non devi necessariamente ristrutturare l’intera struttura con pannelli solari o sostituire il tuo team con robot infallibili. Bastano piccole novità, come: il fast check-in prima dell’arrivo, la chat dedicata, esperienze locali da fare sul territorio, tutte features facili da implementare con la tecnologia su misura di Edgar Smart Congierge.

 

PROVA EDGAR GRATIS

 

Fonte: dati e info sono tratti dal Sommet Education Top Hospitlaity Trends 2019

Articoli correlati