Ritorna all'inizio

7 business travel trend per il 2019


Nessun commento

Ti interessa sapere quali sono i business travel trend 2019? Probabilmente gestisci una struttura extralberghiera o un hotel che tra i suoi ospiti annovera anche clienti in viaggio d’affari.

C’è un’ottima notizia per te: il clima economico stabile, l’aumento dei collegamenti aerei diretti, la buona salute del settore dei meeting internazionali, stanno stimolando il mercato dei business travel, generando milioni di profitti. Secondo la Banca Mondiale, negli ultimi due decenni le partenze per viaggi d’affari sono più che raddoppiate, passando da 600 milioni a 1.3 miliardi.

Inoltre, i benefici di questa situazione favorevole non sono riservati solo alle grandi catene alberghiere. Se continuerai a leggere, scoprirai che il mercato business travel sta andando in una direzione che apre porte e guadagni anche a strutture ricettive come b&b e Airbnb, property manager e piccoli hotel indipendenti.

I 7 business travel trend 2019

Le aziende di tutti i settori industriali stanno prendendo sempre più consapevolezza dell’impatto positivo dei programmi di viaggio aziendali sullo sviluppo e il successo del business. Tuttavia, programmi datati e resistenze dei lavoratori, spesso demotivati alla sola idea di ritardi, cancellazioni, jet-leg, stanno frenando la spinta innovativa.

Per superare questi ostacoli, le grosse società hanno scelto di puntare sulla flessibilità e sull’uso di nuovi strumenti tecnologici, fondamentali per semplificare l’esperienza di viaggio dei dipendenti.

Tutto ciò influenzerà l’evoluzione del business travel management nel 2019.

Per aiutarti a ottenere più prenotazioni e guadagni da questo segmento dell’industria dell’hospitality, abbiamo analizzato le previsioni pubblicate da due importanti società, Skift* e WorldHotels**. La prima è un’azienda americana specializzata in ricerca e marketing per i settori travel, dining e wellness che vanta trai suoi clienti alcuni tra più importanti leader del mercato. La seconda è una società che gestisce hotel indipendenti con un network di oltre 300 strutture in tutto il mondo.

Scoprile 7 tendenze del settore e prova a ottimizzare la tua strategia di acquisizione dei business traveller.

1. Personalizzazione

Non ne puoi più di sentir parlare di personalizzazione? Ebbene si, anche nell’ambito business travel service, la customizzazione dell’esperienza di viaggio è il nuovo must che sta mandando in soffitta i programmi standardizzati e le rigide politiche aziendali.

Per personalizzare i business travel sono fondamentali i dati e gli strumenti di business intelligence e di analytics. Questi business travel management tool permettono di studiare i comportamenti dei dipendenti durante ogni fase del viaggio e quindi individuare i prodotti e i servizi ideali per migliorare la travel experience. I manager dell’area risorse umane apprezzeranno i benefici della personalizzazione sulla fidelizzazione del personale e la selezione di nuove risorse.

2. Clienti bleisure

bleisure traveller

I 7 business travel trend 2019

Le abitudini di viaggio dei business traveller sono cambiate. Molto probabilmente perché, ormai già da qualche anno, i Millenials e la Generazione Z fanno parte in prima persona del mercato del lavoro.

La conseguenza più evidente di questa iniezione di nuove generazioni, è la commistione tra vita e lavoro. E allora ecco che sta prendendo piede il fenomeno dei bleisure trips, favorito dalle nuove politiche aziendali che permettono di combinare impegni lavorativi e piacere, con effetti positivi sulla soddisfazione del personale e la riduzione dello stress.

Il trend dei viaggiatori bleisure aveva già attirato la nostra attenzione, proprio per la velocità con cui sta crescendo. Per approfondire, leggi anche: Come attrarre i clienti bleisure nella tua piccola struttura ricettiva.

3. Esperienze di viaggio

Se segui il nostro blog, questa parola non ti suonerà nuova. Experience, bleisure trend e personalizzazione vanno di pari passo. Anche il business man, che per un’intera giornata è stato impegnato in una conferenza, desidera ritagliarsi qualche ora di piacere per scoprire la cultura locale e partecipare ad attività divertenti o avventurose.

Chi gestisce una piccola struttura ricettiva come un bed & breakfast o un host Airbnb, può soddisfare questo desiderio dei suoi ospiti business proponendo tour & attività. Per farlo è necessario avere una rete di provider/operatori turistici sul territorio.

Ma avere esperienze da offrire non basta per guadagnare di più. Conta anche il modo in cui queste esperienze di viaggio vengono proposte agli ospiti. Qui entrano in gioco i business travel concierge services, come Edgar Smart Concierge, con cui aumentare la visibilità delle attività e renderle facili da acquistare usando la tecnologia più amata dai business traveller: il mobile.

Se la tua struttura usa un’app personalizzata come Edgar, i tuoi clienti vedranno direttamente sul loro smartphone tutte le attività che proponi più le centinaia di local experience già integrate nell’app, e potranno comprarle con pochi click, facendo così aumentare i tuoi profitti con le commissioni per ogni acquisto in app.

4. Meno stress

Vuoi fare veramente breccia nel cuore della tua clientela business? Se ti impegni a realizzare questo business travel trend 2019, è molto probabile che ci riuscirai.

Come abbiamo scritto all’inizio, le aziende hanno spesso a che fare con dipendenti poco entusiasti all’idea di sommare allo stress del lavoro quello del viaggio. In tal senso, è fondamentale la flessibilità dell’orario di check-in e check-out. Così come il servizio di fast check-in prima della partenza.

Se vuoi automatizzare il check-in per i tuoi ospiti fin da subito, puoi provare gratis Edgar Smart Concierge. Grazie a Edgar, i clienti completano la registrazione prima della partenza caricando da se il documento d’identità e le altre informazioni personali. Con due grandi benefici per te! La loro soddisfazione prima di tutto. E la semplificazione del lavoro per te, che ti ritroverai tutte le anagrafiche già completate e pronte per l’invio al portale alloggiati.

5. Tecnologia

Tranquillo. La tecnologia non ti toglierà lavoro. Piuttosto ti aiuterà a gestire meglio la tua attività ricettiva e avere clienti più soddisfatti.

Robot, Internet of Things, Digital Concierge sono tra business travel tool di cui non potrai fare a meno nei prossimi anni. Questi strumenti permettono di automatizzare check-in e check-out (leggi il punto 4 per capire come fare), migliorare il servizio in camera, controllare luci e aria condizionata, offrire informazioni sul territorio.

Pensa che l’app di Edgar integra una mappa digitale della destinazione, dove son segnalati tutti i punti d’interesse presenti nella tua area più i tuoi consigli personalizzati. Il cliente business, che ha poco tempo per informarsi sulle bellezze del territorio, ci accede dallo smartphone. Mentre tu non devi più faticare per aggiornare le brochure e sprecare denaro per stampare nuovi materiali cartacei, ingombranti e poco apprezzati dai clienti business.

6. Self-booking

Uno degli aspetti più sorprendenti del nuovo modo di viaggiare dei business traveller è il loro desiderio di autonomia nell’organizzazione della trasferta. Gli uomini e le donne in viaggio d’affari vogliono scegliere da se il volo e la struttura ricettiva in cui trascorrere il soggiorno. Le nuove tecnologie di booking via mobile e servizi come Airbnb rendono più facile alle aziende soddisfare questa aspettativa.

Ecco perché anche noi di Edgar Smart Concierge abbiamo aggiunto di recente al nostro digital concierge per l’extralberghiero e gli hotel, la funzione per collegare il booking engine alla tua app di Edgar. In questo modo puoi assecondare immediatamente la necessità di prenotare un nuovo soggiorno del tuo ospite business, che come già saprai, spesso ritorna più volte nel corso dello stesso mese o anno nella medesima destinazione perché sta seguendo un progetto o un cliente. Proprio per questo è il viaggiatore perfetto da fidelizzare.

7. Intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale sta portando grossi miglioramenti nell’ambito del customer care. Grazie a tecnologie AI come i chatbots è possibile interagire rapidamente con i clienti e offrire un’assistenza personalizzata anche se automatizzata, a cui associare in un secondo momento se necessario l’intervento umano.

Ad esempio, anche con Edgar puoi inviare e-mail automatiche per sollecitare una recensione online o push notification. Ma puoi anche comunicare direttamente con l’ospite attraverso un canale chat dedicato che permette di intervenire di persona per risolvere in tempo reale gli eventuali problemi che rischiano di compromettere la soddisfazione del cliente durante il soggiorno.

 

I business travel trend 2019 individuati da Skift e WorldHotels ti saranno molto utili per comprendere il futuro di questo segmento dell’hospitality industry, offrire un servizio migliore ai tuoi clienti business e di conseguenza aumentare guadagni e prenotazioni.

Prova gratis per 30 giorni senza vincoli la nostra app di digital concierge Edgar. Usala per soddisfare i tuoi clienti in viaggio d’affari con la tecnologia, le esperienze e i servizi a cui non vogliono più rinunciare.

 

PROVA EDGAR GRATIS

 

*10 Business travel trend for 2019, Skift

** Business travel trend for 2019, WorldHotels

Articoli correlati